Rinvio della verifica della regolarità contributiva per il commercio su aree pubbliche

 

Con riferimento alle recenti disposizioni in materia di commercio su aree pubbliche introdotte dalla Legge Regionale 5/2021 e facendo seguito alle numerose richieste di chiarimento pervenute al SURAP, si rappresenta che la struttura competente ratione materiae della Regione Campania, interpellata in merito alla tematica del rinvio della verifica della regolarità contributiva, ha rappresentato che, fermo restando quanto previsto dalle normative vigenti in materia, l'articolo 11 comma 2 della Legge Regionale 5/2021, pubblicata sul Burc n.63 del 29/06/2021 e vigente dal 30/06/2021, prevede espressamente che: "I Comuni avviano le verifiche dell’adempimento della regolarità contributiva per gli operatori del commercio su area pubblica, previsto dall'articolo 53, comma 3, della legge regionale 7/2020, contestualmente al possesso della carta di esercizio e attestazione annuale, come prorogato dall'articolo 33, comma l, lettera a) della legge regionale 29 dicembre 2020, n. 38 (Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione finanziario per il triennio 2021- 2023 della Regione Campania - Legge di stabilità regionale per il 2021), a decorrere dal 1 gennaio 2023."

 
I Comuni, pertanto, ai fini delle verifiche della regolarità contributiva per gli operatori del commercio su area pubblica, dovranno attenersi al dettato della richiamata normativa .